Filosofia

  • Lucio Piunti

    Lucio Piunti

    Lucio Piunti si forma all’Istituto Statale d’Arte di Fermo e poi all’Accademia di Belle Arti di Roma. Allievo di Franco Gentilini e di Arnoldo Ciarrocchi. Frequenta lo studio grottammarese prima e romano poi di Pericle Fazzini, di cui è conterraneo.
    Si dedica alla pittura ponendo a oggetto delle sue ricerche il paesaggio, in particolare la campagna marchigiana.
    Per interesse personale approfondisce le conoscenze in campo agronomico e botanico.
    Usa la sua personale “tavolozza” per progettare interventi che rispondano alle esigenze dell’uomo e dell’ambiente naturale e culturale in cui vive, nel rispetto del genus lochi, delle diversità ambientali e delle preesistenze storiche. Tutto il suo lavoro è rivolto alla ricerca della sintesi “necessaria” tra bellezza e utilità, funzionalità.
    Dal 1988 svolge la libera professione in collaborazione con Lucia Pellei, architetto; si avvale della consulenza agronomica dello staff tecnico della PBEsrl.
    Dal 2007 socio A.I.A.P.P. (Associazione Italiana del Paesaggio).
    Si occupa della progettazione di parchi e giardini, pubblici e privati, alcuni dei quali pubblicati; del restauro di giardini e parchi storici; di giardini pensili, terrazzi, allestimenti e arredo urbano.

  • Referenze

    Dal 1988 insieme alla moglie Lucia Pellei e al fratello Alfredo Piunti si occupa della progettazione e realizzazione di giardini e sistemazioni paesaggistiche di soggetti privati, alcuni dei quali pubblicati (“ Le ville del Piceno” a cura di Fabio Mariano e Stefano Papetti”, 2001, Silvana Editoriale; “Giardini delle Marche” a cura di Franco Panzini,1998 Federico Motta Editore; “Villa Piediprato” a cura di Mario Bonacini, 1993; “Spinetoli” di Ugo Ginori Conti, 1999, Fast Edit); i più significativi sono:

    1991-1993: Progettazione e supervisione alla sistemazione a verde e restauro delle aree limitrofe alla Villa Piediprato di Spinetoli, di proprietà privata; la villa extraurbana, risalente al XV° secolo, e le aree verdi limitrofe, che si estendono per circa dieci ettari, sono state ristrutturate progettando tre giardini all’italiana su diversi livelli, una limonata, un aranceto, una zona piscina; è stato realizzato il restauro del bosco limitrofo

    1997-2001: Progettazione e supervisione alla sistemazione a verde della Villa Anna di Cupramarittima, di proprietà privata; una villa di nuova edificazione in zona agricola con una sistemazione a verde di circa 20 ettari comprendente zone a diversa destinazione funzionale (tra gli altri l’impianto di un bosco)

    2003: Progettazione della sistemazione paesaggistica della proprietà “Belsito” e delle aree verdi limitrofe agli edifici destinati alla ricettività, Ripatransone

    2004: progettazione delle aree a verde limitrofe ai tre edifici rurali destinati all’accoglienza agrituristica compresi nella proprietà “Il Crinale”, Acquaviva Picena

    2005: Progettazione per la sistemazione a verde del nuovo stabilimento industriale della ditta “Frigotecnica”, Grottammare

    2005: Progettazione per la sistemazione del parco- museo di Villa Fazzini, Grottammare

    1995: collaborazione alla progettazione per la sistemazione a verde del Cimitero di Ripatransone

    1998: terzo posto al Concorso nazionale di idee per il “Progetto per la riqualificazione di Corso Mazzini e delle aree adiacenti”, bandito dal Comune di Grottammare

    1998: primi classificati al Concorso di idee per la “Sistemazione della Piazza XX Settembre di Offida”, bandito dal Comune di Offida;

    2000: progettazione delle rotatorie stradali dell’asse viario intercomunale Spinetoli-Colli-Castorano e della rotatoria dello svincolo autostradale di Grottammare sulla SS16

    2003: progettazione della sistemazione a verde del Parco sportivo della cooperativa “L’Aquilone” a Spinetoli

    2003-2004: Partecipazione alla selezione finale della 12° e 13° edizione del Concorso “Festival International des Jardins” Chaumont sur Loire

    2000-2004: Progettazione e realizzazione di “giardini contemporanei” alle edizioni annuali della “Festa del viviamo” di Grottammare

    2005: Realizzazione, su incarico dell’Amministrazione Comunale, del “Progetto per la valorizzazione ambientale del Parco di Santa Maria della Rocca” di Offida

    2005: Progettazione la sistemazione a verde del PIP per il comune di Ripatransone

    2006-2010: realizzazione di giardini privati, giardini pensili, residenze di campagna e agriturismi

    2007: partecipazione, su invito della provincia di Ascoli Piceno, alla manifestazione "Saggi paesaggi": realizzazione di un allestimento sul tema "Nuvole";

    2007: pubblicazione del capitolo "Paesaggio come linguaggio" in "Polifonica land" aa.vv., Socialmente editore, 2007.

12
1