Grottammare

  • Appunti, idee sul verde

    Occorre rileggere il paese, ripartire dalle sue vocazioni di paese di mare e di collina, vocazione climatiche, paesaggistiche, culturali, ecc.
    Ogni situazione ambientale, ogni spazio ha la sua vocazione: occorre, laddove si interviene, rispettarla ed esaltarla, progettando interventi, sia che riguardino il verde che il costruito, di forte caratterizzazione.

    Ciò che identifica un paese è la peculiarità delle sue caratteristiche, la morfologia e la tipologia degli insediamenti, l’immagine di essa formatasi attraverso secoli di storia vissuta fatta di cultura ufficiale e cultura popolare.

    Particolarmente interessante è la rilettura delle testimonianze lasciateci in eredità dai nostri predecessori in epoche in cui ogni azione umana, ogni trasformazione fisica della città avveniva in armonia con la natura, con le cose, con i materiali; esisteva stretta relazione, coinvolgimento, complicità tra molteplici elementi (il vissuto della gente, della città, il costruito, il paesaggio, le abitudini, le vocazioni) rendendo così possibile e chiara la lettura delle m0otivazioni di ogni intervento ed escludendo ogni possibile gratuità.

    I muretti, gli acciottolati, i sentieri di terra battuta, le siepi spontanee, gli alberi secolari, le fontane che sfruttano l’acqua delle sorgenti, i colori, i profumi, tutto risultava leggibile e motivato.

    Rivalutare il passato significa restituire valore e dignità non solo ai luoghi e alle testimonianze della crescita civile della città, ma riconoscere validi ancora oggi lo spirito e il metodo che li ha prodotti.

    Quello che va riprodotto è il filo conduttore che lega le cose, le idee, il pensiero e il conseguente rifiuto dello standard.

    Il verde è un elemento che può ricucire le diverse parti del costruito di un paese (diverse dal punto di vista funzionale, morfologico, storico ed economico) e renderlo leggibile, riqualificando il centro, restituendo dignità alla periferia, collegandolo infine con la campagna circostante.

    La presenza del verde, oltre a migliorare il paesaggio, è elemento fondamentale in diversi ambiti:
    il sociale: aggregando e favorendo gli scambi tra le persone di diversi strati sociali, di diversa età;
    il turistico: qualificando l’immagine di un paese e costituendo così un veicolo fondamentale del turismo;
    l’economico: con la presenza dei vivaisti che rappresentano una realtà già saldamente presente.

    Grottammare, aprile 1994

12
1 2 3 3 3 6 7 8 9